Il Premio Elpidiense dell’anno 2018

Il “Premio Elpidiense dell’anno” torna domenica 30 dicembre per la XXX edizione.

I riflettori si accenderanno per omaggiare gli elpidiensi che si sono distinti nel corso dell’anno nei vari settori della vita cittadina (civile, sportiva, culturale e imprenditoriale) in occasione dell’edizione 2018 del Premio Sant’Elpidio – Elpidiense dell’Anno, tradizionale appuntamento giunto alla sua 30° edizione.

Sarà la “serata degli auguri” per il nuovo anno, momento di saluto della Contesa e dell’Amministrazione Comunale di Sant’Elpidio a Mare a tutti gli elpidiensi, che quest’anno rappresenta anche il momento conclusivo di un anno ricco di condivisione degli obiettivi tra Ente Contesa e Amministrazione Comunale. 

Come di consueto saranno assegnati nella prima parte della serata gli Attestati di Benemerenza in diversi settori: lavoro, studio, sport, sociale.

Ospite della serata Cesare Catà dell’Associazione Lagru, con un pezzo comico sulla marchigianità
Un rapporto tra Lagrù e la Città di Sant’Elpidio a Mare che si è consolidato negli anni con l’ottima gestione dell’auditorium “G. Giusti”: per questo si è voluto come partner questo bellissimo gruppo fin dalla riapertura del Teatro “L. Cicconi”.
Ma il Premio Sant’Elpidio non è solo il riconoscimento dei “migliori”, è anche un’occasione per parlare della città, per condividere ciò che di buono è stato fatto nel corso dell’anno, gli accadimenti, e quanto invece c’è ancora da fare anche in rapporto con il contesto nazionale.
A tal proposito abbiamo ritenuto opportuno affrontare in modo specifico gli accadimenti legati al territorio durante la prima guerra mondiale data la ricorrenza del centenario dalla fine del conflitto.
Saranno dunque due le pillole informative sull’argomento ovvero: l’attacco alla fabbrica dei concimi (una delle due più importanti della nazione) allora ancora territorio di Sant’Elpidio e l’arrivo di “Momone”, concittadino in forze all’aeronautica italiana, che arrivò per primo via cielo a dare  l’annuncio della liberazione alla città  di Trieste.
Oltre all’Amministrazione Comunale saranno presenti altre personalità del mondo fermano. L’appuntamento è fissato per le ore 21.30 di domenica 30 dicembre di nuovo nel tempio della cultura cittadina, il teatro “L. Cicconi”.
“Celebriamo quest’anno la 30° edizione del Premio Sant’Elpidio – commenta il Presidente dell’Ente Contesa, Alessandra Gramigna -, un’iniziativa che ha riconosciuto i meriti a tanti concittadini che hanno raggiunto grandi traguardi.
In particolare hanno ricevuto questa onorificenza dalla propria Comunità personaggi come l’ing. Filippo Fratalocchi, l’avvocato di Stato Glauco Nori, il magistrato Fabio Regolo, il patron Tod’s Diego della Valle, il direttore generale Ministero di Grazia e Giustizia Lucio Bedetta e il Colonnello dell’Arma dei Carabinieri Alessandro Gentili. Esempi di grandi carriere di concittadini che non hanno mai spezzato il proprio legame con la città di nascita di cui si sentono parte integrante.
Ricordare questi personaggi e la loro storia, personale e lavorativa, trasmette a tutti gli elpidiensi il senso di appartenenza, nonché la fierezza di mostrare agli altri che Sant’Elpidio è una città che attraverso i suoi “figli” vive e veicola ottimi risultati nel resto dell’Italia e del mondo. Il personaggio scelto come Elpidiense dell’Anno 2018, non sarà di certo da meno.
L’obiettivo principale della manifestazione è quello di stimolare il senso di appartenenza degli elpidiensi alla città ed in questi 30 anni crediamo proprio di esserci riusciti”.
“La nostra Città è ricca di persone, di associazioni, di realtà territoriali che si contraddistinguono quotidianamente nella loro attività, nel sociale, nell’imprenditoria, nello sport – dice il Sindaco, Alessio Terrenzi – e domenica 30 dicembre torniamo con piacere a riconoscere i giusti meriti a chi si è distinto nei vari settori. Sarà anche l’occasione per scambiarci gli auguri di buon anno guardando ad un 2019 che, me lo auguro, possa essere carico di successi per la nostra Città”.

L’appuntamento è per domenica 30 dicembre alle 21:30, di nuovo nel tempio della cultura cittadina, il teatro Cicconi.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.