Le novelle del Decameron raccontate dalla Contrada Cavaliera Sant’Elpidio

Le novelle che la Contrada Cavaliera Sant’Elpidio metterà in scena durante le quattro serate della Città Medioevo 2018 saranno due.

Il Decameron è il tema principale della XXVI edizione della Città Medioevo e tutte le contrade storiche si sono dedicate a rappresentare per il pubblico le più note e argute novelle del capolavoro del Boccaccio, tutte contraddistinte da una morale ben definita.

Gli Amici del teatro Fermano interpreteranno nello slargo di Via Gherardini due novelle. La prima sarà la V novella della II giornata: Andreuccio da Perugia.

“C’era a Perugia un noto mercante di cavalli, Andreuccio, che un giorno partì per Napoli con una borsa di fiorini d’oro. La stessa sera, arrivato nei pressi di Napoli, mentre cenava in un’osteria, trasse fuori la borsa con i soldi che furono subito notati da due scaltre donne. La sera dopo, la più giovane di queste due, invitò Andreuccio a casa sua e, piangendo, gli disse che lei era sua sorella. Dopo aver convinto Andreuccio, lo costrinse a rimanere la sera e la notte a casa sua. Il povero commerciante cadde in una botola, che si trovava nel bagno, e la donna poté così rubargli la borsa …”

La seconda sarà Madonna Dianora, V novella della X giornata.

“Nella città di Udine viveva insieme al marito Gilberto, donna Dianora, la quale era desiderata ardentemente da messer Ansaldo Gradense. La donna, stanca delle incessanti proposte e regali fatti da Ansaldo, decide di porre fine a questo tormento: riferisce ad Ansaldo che, se fosse riuscito, nel mese di gennaio in cui erano, a far fiorire il suo giardino come nel mese di maggio, lei lo avrebbe amato, mentre se non riusciva nell’intento, avrebbe dovuto per sempre dimenticarla…”

Alla Contrada Cavaliera Sant’Elpidio è quindi tutto predisposto per le divertenti e sagaci recite dedicate al Decameron, tema delle quattro imperdibili serate di Città Medioevo 2018, che dal 19 al 22 luglio tornerà con il suo spettacolo unico a Sant’Elpidio a Mare.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.